Yoga Vinyasa

Tabella dei Contenuti

 

Perché praticare Vinyasa Flow

Perchè il Vinyasa Flow è creativo e non ti annoi mai. Ci sono diverse e innumerevoli possibilità coreografiche che un insegnante può creare adattandole al livello e caratteristiche proprie della classe. Questo è uno stile sicuramente che richiede un minimo di competenze di base di Yoga. La caratteristica del Vinyasa Flow è l’esecuzione in sequenza delle posture, che vengono “legate” l’una all’altra mediante i movimenti di transizione.

Le transizioni principali per il passaggio da una posizione all’altra, sono tre, ma ce ne sono davvero tantissime, in base all’esperienza dell’insegnante e dell’allievo che ha di fronte. Qui riportiamo a titolo informativo le tre principali:

  • Chaturanga Dandasana (la posizione del bastone a terra). Rinforza e tonifica i muscoli e le articolazioni di tutto il corpo; fortifica i muscoli della schiena e migliora la postura. Si tratta di un asana molto energetico che agisce a livello del terzo chakra: fortifica la forza di volontà e la determinazione.
  • Urdhva Mukha Svanasana (la posizione del cane a testa in su). Distende e tonifica tutta la muscolatura della schiena e delle braccia. Allarga i polmoni, consentendo di respirare con più facilità, e attiva gli organi interni della fascia addominale.
  • Adho Mukha Svanasana (la posizione del cane a testa in giù). Anche questo è un asana che dà molta energia e rinforza più o meno tutta la muscolatura. Si rivela, inoltre, particolarmente indicato per rilassare la mente e ridurre lo stress.

Quali posizioni utilizziamo nello Yoga Vinyasa?

 Il Vinyasa Yoga, riutilizza le posizioni proprie degli altri stili. Come abbiamo più volte specificato, ciò che lo contraddistingue è soprattutto la modalità di esecuzione e le sue sequenze.

Quali sono i benefici fisici dello Yoga Vinyasa Flow?

1 Sollievo alla colonna vertebrale

2 Muscolatura più forte e tonica

3 Riduzione dello Stress e Ansia

4 Sconfigge l’insonnia

5 Aumenta la flessibilità

6 Aumentano le capacità di memoria -di apprendimento – di concentrazione

7 Aiuta a dimagrire

8 Migliora la salute metabolica e le malattie a esso correlate

9 Riduce i battiti cardiaci a riposo

Quali sono le controindicazioni dello Yoga Vinyasa Flow

1 Non è consigliato ai principianti perché ci vuole forza e resistenza.

2 Soggetti che hanno subito delle lesioni recenti

3 Sindrome del tunnel carpale, epicondilite, dolori cronici alla schiena, braccia o spalle, gravidanza o chirurgia addominale recente e altre patologie devono essere inquadrate con un lavoro personalizzato

Non ti resta che srotolare il tappetino e provare la tua lezioni di Vinyasa, seguito da un’insegnante preparato!

Picture of Dott.ssa Laura Lecca

Dott.ssa Laura Lecca

Ciao! Sono Laura, sono una chinesiologa in procinto di diventare nutrizionista.

Amo tutto ciò che è arte soprattutto la fotografia, adoro viaggiare, il mare, la buona cucina e la buona compagnia.

Da questo amore per ciò che insegno è nata l’esigenza di creare la mia scuola di Pilates e Yoga interamente pensata per il web, sempre a portata di un click, uno spazio da poter condividere insieme, ovunque tu sia.

Scopri il percorso adatto a te, in 3 semplici domande:
0%

Qual è il tuo obiettivo?

Quanto tempo hai a disposizione?

Quale modalità di fruizione preferisci?

Squeeze Landing Page
Abbonamento mensile
Videolezioni su Zoom
Lezioni di gruppo Zoom

Clicca su una risposta dell’elenco soprastante.

Assistenza inclusa via WhatsApp o email.

Accedi o abbonati

Hai già un account?
Non hai ancora un account?